Figlie della Sapienza

Ascoltate, venite a me: vi voglio rendere felici!

“Direzione CX” a … Sanremo

Il racconto di una esperienza indimenticabile

«Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date» (Mt 10,8).

Spesso si dice che, noi giovani, non siamo capaci di sognare cose grandi, non siamo capaci di valori, non siamo capaci di raccogliere la sfida della fede cristiana e di impegnarci, nella Chiesa e per la Chiesa, a servizio degli altri. A tali “profeti di sventura” vogliamo raccontare l’esperienza estiva che – come gruppo giovani “Direzione cx”, della parrocchia Resurrezione del Signore di Librino, in Catania – abbiamo vissuto, dal 7 al 13 luglio scorso, presso Sanremo, città caratteristica per il ben noto Festival della canzone italiana, ma luogo molto ricco anche di spiritualità. Al centro del suo lungomare è infatti ubicata una grande comunità religiosa, delle suore Figlie della Sapienza, congregazione fondata da san Luigi Maria Grignion da Montfort e dalla beata Maria Luisa di Gesù.

L’obiettivo che ci siamo proposti è stato molto concreto: dopo tutto il cammino di quest’anno pastorale che ci ha visto riflettere e confrontarci su cosa significa “Scegli (il) Bene”, adesso abbiamo voluto metterci in gioco per “fare il bene”, per metterci a servizio, per crescere nell’umiltà, nella gratuità e nell’amore, imparando a farci carico dell’altro e a prenderci cura dell’altro: non per un qualunque spirito di volontariato o di altruismo, ma cercando di scorgere in ogni volto, il volto stesso di Gesù.

E durante i giorni trascorsi insieme alle suore, abbiamo vissuto pienamente tutto questo. All’inizio, eravamo molto ansiosi: da mesi, avevamo iniziato a preparare diverse attività di animazione, perché non sapevamo cosa ci aspettava; ma poi, giunti lì, al vedere le suore semplicemente sorridere e gioire per la nostra presenza, ci siamo resi conto che, al di là del nostro “fare”, il servizio più bello che potevamo donare era il nostro “essere”, essere lì, trascorrere del tempo con loro, ascoltare le loro vite e la loro vocazione, cantare assieme, fare una bella passeggiata, gustando un buon gelato sullo sfondo di una vista-mare mozzafiato… E così, fin da subito, siamo riusciti ad instaurare una bella e allegra sintonia con tutte le suore presenti in comunità, specialmente quelle più anziane.

Non sono, certo, mancate le fatiche o momenti di stanchezza nel portare il peso gli uni degli altri, ma sono state presto dimenticate, anche a motivo dei ringraziamenti che ci sono giunti dalla Madre provinciale, con il seguente messaggio: «Vorrei fare i complimenti ai ragazzi per la gioia che hanno portato alle Suore di Sanremo. Grazie! Siete bravi. E sono certa che lo sarete sempre di più. Non dimenticate le persone che avete conosciuto quando starete davanti a Gesù. Anche noi vi ricordiamo a Lui, perché possiate dirgli sempre di “si” – Sr. Liliana».

E, carissime sorelle, permetteteci di dirlo ad alta voce: noi non vi dimenticheremo, perché avete lasciato traccia indelebile nella nostra vita! Siamo partiti con il presupposto di donare, ma il dono più grande lo avete fatto voi a noi, con la gioia dei vostri occhi, le attenzioni che avete rivolto ad ogni nostro piccolo gesto e l’amabile accoglienza con cui ci avete ospitato. Insieme, abbiamo vissuto dei giorni che hanno cambiato davvero la vita di ciascuno di noi. E siamo certi che quest’esperienza non si è conclusa solo a Sanremo, ma continuerà nel futuro, già con l’impegno nella nostra amata comunità parrocchiale.

A tutti voi, cari lettori, ma soprattutto ai giovani come noi, vorremmo consegnare questa nostra conquista: «Chi fa del bene, prima o poi riceverà sempre del bene…».

E allora, che aspetti?! Metti, anche tu, in circolo il bene!!

 I Giovani  –  “Direzione cx”

Parrocchia Resurrezione del Signore, Librino (CT)

Lascia un commento