Figlie della Sapienza

Ascoltate, venite a me: vi voglio rendere felici!

Il tricentenario di San Luigi Maria da Montfort e il mese mariano a Ravenna – parrocchia San Rocco

san_rocco

Maggio 2016

Come già negli anni precedenti, abbiamo animato il mese mariano fra le due feste di San Luigi Maria da Montfort e della Beata Maria Luisa di Gesù (Fondatore e Co-Fondatrice delle nostre Suore Figlie della Sapienza) – questa volta, con un’accentuazione particolare: nei giorni 2, 3 e 4 maggio, ricorrenza del tricentenario della morte del Santo, poi il 7, memoria della nascita della Beata.

San Luigi Maria ha dedicato tutta la sua vita alla ricerca della Divina Sapienza e al servizio multiforme dei poveri. Con questa prospettiva ha scritto diverse opere: trattati, cantici, regolamenti per vari gruppi… Tra queste il più conosciuto è il “Trattato della Vera Devozione a Maria”, tanto amato da San Giovanni Paolo II.

La nostra preghiera per le due commemorazioni si è ispirata al tema proposto dalle Suore a livello internazionale:

“Lasciarsi trasformare dalla dolcezza, dalla compassione, dall’ospitalità di Cristo Sapienza”

tema collegato al vissuto di Montfort e di Maria Luisa: totale abnegazione e dedizione per i poveri.

Per la prima volta, sono gli Amici della Sapienza (Canada) che hanno elaborato linee guida a partire da questo tema.

Noi, piccola équipe formata dalle Suore e da alcune laiche, ci siamo riunite in un clima di serena spiritualità, di convinta partecipazione e di arricchimento reciproco e abbiamo adattato il testo alla nostra realtà di “mese mariano parrocchiale”.

Lo svolgimento delle preghiere, nelle serate mariane indicate, è avvenuto con il coinvolgimento di diversi partecipanti in un’atmosfera di grande devozione e raccoglimento. Impegnata è stata la partecipazione, le modalità con cui si sono svolti gli incontri sono state apprezzate ed hanno permesso anche una preghiera intensa e innovativa.

Al contempo la diversità dei testi (canti, riflessioni, preghiere, decine di Ave) e dei lettori ha diffuso intorno a noi un piacere e una gioia di pregare insieme e di condividere le nostre aspirazioni alla bontà, umiltà e misericordia.

Su richiesta del gruppo, le Suore hanno cantato in francese due strofe del cantico del Montfort: “O Sagesse, venez, le pauvre vous en prie” per evidenziare lo specifico delle origini.

I Santi che abbiamo festeggiato hanno in comune i seguenti tratti in quanto alla loro morte:

stessa ora, stesso giorno, stesso mese, stesso luogo (Saint Laurent-sur-Sèvre – Francia).

Questo ci lascia sorpresi e certi che gli avvenimenti non siano casuali, ma che lasciano in noi un prezioso punto interrogativo verso il Mistero e non soltanto una coincidenza.

 

                                                                       L’équipe de preparazione: Suore e Amici della Sapienza

Lascia un commento