Figlie della Sapienza

Ascoltate, venite a me: vi voglio rendere felici!

Notizie da Roma Merulana

roma merulana
Carissime consorelle.
Vi scriviamo da Roma via Merulana, dove l’obbedienza ci ha chiamate.
Molte di voi ci hanno chiesto che cosa facciamo a Roma. Ecco in sintesi la nostra risposta.
Dopo un periodo di conoscenza della situazioni relative all’ubicazione della comunità: ambiente, per chi conosce Roma, ricca di povertà di ogni genere, zona multietnica, multireligiosa.
A lato della Parrocchia di San Vito che è la nostra Parrocchia c’è una moschea che fa da riferimento per i musulmani del quartiere Esquilino.
Le necessità e le richieste per la nostra presenza sono molte, abbiamo però scelto di dare alcune ore di presenza in Parrocchia e alla Caritas (Centro d’Ascolto della Parrocchia stessa) tenendo presente che Merulana è allo stesso tempo casa di accoglienza per cui diamo il nostro contributo anche in questo senso.
Precisando il nostro impegno: Sr Albina alla mattina del mercoledì fa presenza e accoglienza in chiesa alle persone che entrano per turismo oppure per pregare.
Servizio che viene svolto a turno anche da altri  volontari.
La chiesa richiede una presenza continuativa per l’enorme valore archeologico che ha e per la presenza di numerosi reperti di grande valore.
Sr Maria Angela, sempre di mercoledì mattino fa presenza presso il Centro d’Ascolto della parrocchia stessa.
Il Centro ha già una sua impostazione ed è condotto da volontarie laiche e una suora, tutte molto esperte.
Sr Maria Angela per ora fa la sua presenza per apprendere un po’ la metodologia dell’accoglienza e dell’ascolto.
Gli utenti del Centro sono in genere donne in difficoltà, badanti che hanno perso il lavoro, senza fissa dimora ecc … La finalità del Centro non è quella di  dare risposte concrete, ma di orientare le persone e accompagnarle. Inoltre la Caritas di San Martino ai Monti, presso cui c’è il servizio docce per i senza fissa dimora e gestite da Sr Maria Carla, ci ha chiesto una presenza di tre ore alla settimana per riorganizzare un servizio per mamme e bambini, attività rimasta chiusa per alcuni mesi a causa di mancanza di volontari.
Sr Damiana continua il suo lavoro molto impegnativo, noi per ora, andiamo con lei a Silvi Marina per gli incontri con gli Amici della Sapienza.
Il gruppo ci ha accolto con un grande affetto e ha espresso il desiderio di averci ancora tra loro come comunità. Hanno ricordato i primi tempi.
La comunità oltre agli impegni in parte descritti cerca di entrare nella realtà della nostra spiritualità che è d’incarnazione e dell’ ”aprite a Gesù Cristo” per cui si cerca sempre più di dare attenzione ai molti poveri che incontriamo tutti i giorni nella strada.
A un povero, Franco, che è più povero degli altri per difficoltà di deambulazione per cui è sempre seduto sotto casa nostra, portiamo tutti i giorni il pranzo, condividendo il nostro.
Franco è diventato amico nostro, egli ci ringrazia sempre di vero cuore e qualche volta ci dice anche che cosa gli piacerebbe mangiare.
E’ anche una persona di relazione ed è felice quando ci si ferma a parlare con lui.
La prima volta che lo ha incontrato Sr Damiana, l’ha ringraziata perché aveva potuto scambiare due parole con qualcuno.
Franco fa come Papa Francesco, chiede sempre di pregare per lui.
Abbiamo descritto solo alcune realtà, ma le necessità sono tante.
Chiediamo la vostra preghiera perché possiamo abituarci a queste realtà tanto diverse da quelle vissute sino ad ora.
“L’obbedienza fa miracoli” speriamo che anche per noi sia così …
Roma è bella, affascinante, ma quello che stiamo vedendo non ce lo saremmo immaginato.
Vi salutiamo con affetto.

 Sr Albina dell’Immacolata
Sr Maria Angela dell’Annunciazione

Lascia un commento